Festival Internazionale della Fisarmonica

Il Festival Internazionale della Fisarmonica è un appuntamento annuale organizzato nel mese di Luglio in quattro serate e rappresenta un momento di sintesi dell’intensa attività concertistica e musicale svolta dalla Fisorchestra “G. Rossini” .

Il Festival si propone come un’occasione di scambio e un avvenimento culturale fra i giovani provenienti da alcuni paesi europei, per risaltare le qualità musicali che ciascuno porta con sé e per arricchire il proprio bagaglio di esperienze di vita diverse, attraverso conoscenze che ciascuno può fare soprattutto con il confronto diretto.

 

SALUTO DEL PRESIDENTE ASSOCIAZIONE FILARMONICA

Il Festival della Fisarmonica, rappresenta per noi un appuntamento annuale di sintesi dell’attività concertistica svolta dalla Fisorchestra “G.Rossini” sotto la direzione sicura e autorevole del M° Ernesto Bellus al quale va un segno di gratitudine per la preziosa opera propedeutica svolta da oltre quarant’anni nella diffusione fra i giovani della conoscenza della musica. Sono convinto che l’avvicinamento alla musica da parta dei giovani, delle famiglie, dei genitori costituisca un motivo importante per valorizzare le idee, per conoscere l’immenso patrimonio culturale rappresentato dal mondo della musica dove la Fisarmonica può esprimere tuta la sua versatilità, quale strumento di per sé completo, in grado di interpretare il vasto repertorio sia classico sia moderno. È con vivo piacere che porgo il più cordiale saluto a tutti coloro che collaborano e che partecipano al Festival Internazionale della Fisarmonica, augurando ai gentili ospiti liete serate all’insegna della buona musica.

 

SALUTO DEL DIRETTORE ARTISTICO

Il Festival Internazionale della Fisamonica propone un momento culturale di notevole valenza per la nostra provincia ospitando concertisti e fisorchestre di assoluto valore nel panorama musicale mondiale. Questo è il risultato dell’attività svolta dalla Fisorchestra “G. Rossini”, che da parecchi anni porta il nome del nostro territorio nel mondo ed ha così intessuto preziosi rapporti di amicizia e collaborazione con altri complessi e realtà musicali di Paesi diversi. Vedo così realizzati positivamente gli sforzi di oltre quarant’anni di intenso lavoro nella promozione culturale, musicale e fisarmonicistica in particolare, prima come insegnante poi come direttore dell’Accademia “G. Rossini”. il crescente successo della manifestazione sta a significare che la nostra gente apprezza quanto stiamo facendo, ama la buona musica che le viene proposta e ci chiede di operare sempre per il meglio.